Lavoro necessario, Castello Cabiaglio

KCC-norese

Partendo dalle riflessioni di Marx attorno al processo di valorizzazione del capitale e modificando le condizioni di equilibrio rispetto alla produzione di una merce, Norese predispone un lavoro (con complice ambiguità, qui inteso in senso di “opera” – la prima all’esterno dello spazio di KCC) che rilegge l’autorialità e la misura del fare arte, optando per la non-produzione e il mantenimento di una distanza dalla produzione di una merce e del suo feticcio. L’artista Luca Scarabelli, che ha da poco presentato un suo lavoro in KCC, trova una corrispondenza tra una piccola targa di metallo colorata grossolanamente di rosso, installata su un muretto all’esterno della cappelletta, e un certo sguardo sulle cose che caratterizza alcune recenti opere di Norese, in cui declina in senso del fare nella minimale logica pittorica di un quadrato colorato come deposito di un segno concluso in se stesso; opere che non sembrano richiedere molto sforzo interpretativo, come appunto “Quadrato rosa” o “Red Marx”, ma anche i “Refurbished paintings”.
Con queste suggestioni, l’intuizione di Scarabelli è quella di avvalorare la tecnica del non-lavoro e del minimo sforzo / massimo risultato di Norese (che è in attesa di realizzare il suo contributo per KCC), e di suggerirgli di utilizzare la targhetta trovata come sua opera: proposta ben accolta e fatta propria dall’artista. C’è qui un raddoppiamento di intenzioni. Una pittura ready-made alla seconda potenza, si direbbe, dal doppio pensiero e doppio sguardo, un’opera che arriva da uno sguardo di un artista che pensa e guarda per e come un altro artista, in un gioco di scambi intuitivo e quasi emozionale in cui la superficie dell’autorialità intersoggettiva è riscritta, in cui il copyright concettuale è deviato e rinnovato, e il passaggio di un’idea e la sua approvazione è un processo svelato per la “costruzione” di un “lavoro necessario” in cui quello che conta è la sensibilità e la distanza. Questo lavoro necessario (termine marxiano assunto ad uso personale) è una buona forma e l’arte è una convergenza il cui modello valorizza le connessioni e la grammatica reticolare e trasversale, una certa complessità sociale e, perché no, un dubbio.

KCC/Kunsthalle Castello Cabiaglio
Castello Cabiaglio è un comune della provincia di Varese situato sulla strada provinciale 45. KCC è un progetto dell’amministrazione comunale volto a far conoscere e valorizzare la storia, il patrimonio culturale e sociale del paese, intrecciandoli con visioni e pensieri contemporanei.

Incrocio tra via Mazzini e via al Martinello
Castello Cabiaglio (VA)
45°53′38″N 8°45′25″E
514 m s.l.m

Advertisements