Musée de l’OHM

Il Musée de l’OHM è un museo legalmente riconosciuto, fondato nel 2009 all’interno di un comò del XIX secolo dall’artista italiana Chiara Pergola. La struttura formalizza un’idea di continuità tra la dimensione privata e quella pubblica, modellandosi sull’esempio di un antico luogo di coesistenza della dimensione abitativa e di quella produttiva pertinente alle nostre radici storiche, la casa-bottega pompeiana. Seguendo questo schema i tre cassetti del mobile sono organizzati per ospitare le diverse sezioni del museo.

Il primo cassetto, corrispondente alla “pergula”, cioè il mezzanino della casa bottega dove era situata l’abitazione vera e propria, è la sede di mostre temporanee;
Il secondo cassetto corrispondente al “negotium”, contiene oggetti artistici seriali a tiratura limitata, destinati ad operazioni di scambio e merchandising. Alcuni esemplari degli oggetti che si sono avvicendati nel negotium, rimangono visibili nel terzo cassetto assieme alla collezione permanente, e possono essere acquistati tramite ordinazione presso la reception del Museo Civico Medievale.
Il terzo cassetto denominato “secreta” perché di norma non accessibile (per la visita è necessaria chiedere la chiave alla reception del Museo Medievale), corrisponde al livello del magazzino, contiene le opere della collezione permanente assieme ad oggetti e piccoli simboli legati alla comunicazione personale e provenienti da collezioni private, periodicamente rinnovati.

La struttura esterna de l’OHM è stata incisa durante un’azione pubblica presso la galleria neon>campobase di Bologna, in cui strumenti da xilografia sono stati offerti ai visitatori per agire liberamente sul corpo del mobile. L’happening si collegava in modo esplicito e speculare a Rhythm 0 (1974), in cui Marina Abramovic invitò le persone ad utilizzare sul proprio corpo una serie di strumenti di piacere o di dolore per tentare di rimettere “le cose al proprio posto”.

Eventi:

21 dicembre 2010 – 9 gennaio 2011
False Friends, un presepe di Giancarlo Norese

16 Settembre – 10 Ottobre 2010
The Book of Scanner e altre sculture
Pergula: Per la VII edizione di Artelibro, verrà nuovamente esposta The book of Scanner, l’opera realizzata per il museo da Matej Krèn. Sarà inoltre in mostra una copia dello Statuto dell’associazione la “scrittura legale” che sancisce il regolamento e le finalità del museo.
Negotium: Parlare al muro di Chiara Pergola, a cura del collettivo artistico Darth.
Secreta: collezione OHM e selezione di sCulture visitabili su richiesta.

Musée de l’OHM
presso il Museo Civico Medievale
via Manzoni, 4 – 40121 Bologna
Tel. 051-2193930 – fax 051-232312
Tel. biglietteria 051-2193916

orario mar./ven.: 9-15
sab./dom. e festivi: 10-18.30
lunedì chiuso, ingresso gratuito

Advertisements